Africa, per la Giornata mondiale una settimana di convegni online

0
31

Al via lunedì su iniziativa de Le Réseau.

L’Italia ha deciso di scommettere sull’Africa, ponendola al centro della sua politica estera, e bisogna allora capire come questa scelta possa tradursi in “azioni concrete”: questo il filo rosso che attraverserà conferenze, momenti culturali e tavole rotonde online al via lunedì su iniziativa dell’associazione Le Réseau.

Il primo appuntamento coinciderà con la Giornata mondiale dell’Africa, che si celebra il 25 maggio, proponendosi però come punto di partenza di una speciale “settimana in Italia”.“Una settimana durante la quale vorremo parlare di politica, di cultura, di diaspore, nuove generazioni e di cooperazione internazionale” evidenziano gli organizzatori. “Vorremo soprattutto sottolineare il fatto che l’Italia ha deciso di (ri)mettere l’Africa al centro della sua politica estera e vedere come tutto ciò si possa tradurre in azioni concrete”.
Secondo Le Reseau, “l’Africa Day è celebrato in tutto il mondo perché simboleggia l’unità africana, ponendo l’accento sulla sua diversità, il suo successo, il suo potenziale economico e la sua risonanza culturale nel resto del mondo”.

Il 25 maggio, allora, come occasione per guardare avanti. “Sebbene la Giornata mondiale dell’Africa tenda a celebrare la cultura africana o la storia del continente – sottolineano i responsabili di Le Reseau – è anche un giorno di riflessione sul cammino che le rimane da percorrere per costruire un continente più forte e unificato“.

Rispetto al ruolo dell’Italia, a parlare sarebbero anzitutto i dati. “Questa nuova relazione con l’Africa – sottolineano gli organizzatori – si manifesta non solo attraverso rapporti sempre più stretti (come dimostra il fatto che l’Italia è il principale investitore europeo in loco, per 9 miliardi di euro nel 2017) ma anche con un aumento delle iniziative di cooperazione internazionale con i Paesi del continente (su 22 paesi prioritari della cooperazione italiana, 11 sono africani)”. Ancora Le Reseau: “La Conferenza ministeriale Italia-Africa organizzata dalla Farnesina, che vede la partecipazione di molti ministri e delegazione africane, testimonia sempre di più l’impegno dell’Italia nel rilanciare la sua relazione e presenza con e nel continente”.

Di seguito il programma dei lavori, seguiti dall’agenzia Dire come media partner:

Lunedì 25 maggio, alle 11.00, ‘L’Africa Day 2020, Insieme per ripensare le relazioni italo-africane’. A intervire Giorgio Marrapodi, responsabile della Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo (Dgcs), Giuseppe Mistretta, direttore centrale Africa subsahariana (Maeci), Luca Maestripieri, direttore dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics), Antonella Baldino, direttore di Cassa depositi e prestiti per Cooperazione internazionale allo sviluppo, Giovanni Ottati, presidente Confindustria Assafrica&Mediterraneo, Marwa Mahmoud, consigliere comunale Reggio Emilia, e Cleophas Adrien Dioma, presidente associazione Le Réseau. Introduce e modera: Jean Leonard Touadi, docente e presidente del Cra-Sg.

Mercoledì 27, alle 10.30, ‘Un Futuro Possibile in Africa, rilanciare l’Africa nella narrativa italiana’. A intervenire Emanuela Claudia Del Re, viceministra degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Pap Khouma, scrittore e giornalista, Emilio Ciarlo, dirigente di Aics, Mehret Tewolde, ceo di Italia Africa Business Week, e Marco Trovato, direttore di Africa Rivista. Introduce e modera: Vincenzo Giardina, giornalista della Dire.

Mercoledì 27, alle 18: ‘Un viaggio alla scoperta di sé stessi’. A intervenire Ian Ssali, pianista, Ndack Mbaye, consulente legale in materia di immigrazione e asilo, Simao Amista, esperto di religioni tradizionali africane ed afrodiscendenti, Ada Ugo Abara, fondatrice di D-Tech Podcast, Michel Komlan Seto, cooperante. Introduce e modera: Susanna Owusu Twumwah, esperta in comunicazione interculturale.

Giovedì 28, alle 17: ‘Perché scegliere l’Italia?’ A intervenire Cleophas Adrien Dioma, presidente Italia Africa Business Week, Marco Felisati, vicedirettore Internationalization and Trade Policy di Confindustria, Madani Dia, segretario esecutivo della Piattaforma di concertazione del settore privato della Repubblica della Guinea, Dalira Uwonkunda, Africa Synergy, Loamba Bala, ingegnere civile dei trasporti. Introduce e modera: Marta Sachy, Fondazione Aurora.