Asilo, quasi 20 mila richiedenti tra i minori soli: Italia seconda meta in Ue

0
1244
Minori migranti

Sono 19.740 i minori stranieri non accompagnati che hanno fatto richiesta d’asilo in Ue nel 2018: sono diminuiti di oltre un terzo rispetto al 2017 (quando erano 31.395) e sono al di sotto dei livelli del 2014 (23.100), anno in cui è stato osservato il primo aumento, dopo un periodo di numeri costanti (circa 12 mila all’anno, tra il 2008 e il 2013). Lo rivelano i dati diffusi oggi da Eurostat.

L’Italia è al secondo posto per numero di minori stranieri non accompagnati che hanno fatto richiesta d’asilo in Ue dopo la Germania (dove hanno fatto richiesta 4.100 minori non accompagnati, il 21% di tutti quelli registrati negli Stati membri dell’Ue), con 3.885 richieste (6.120 in meno rispetto al 2017). Dei ragazzi che hanno fatto richiesta in Italia il 91,2% hanno tra i 14 e i 18 anni e lo 0,9% sono minori di 14 anni. Il 17% delle richieste arrivano dal Gambia, l’11% dalla Nigeria e il 10% dalla Guinea.

Il 17% delle richieste arrivano dal Gambia, l’11% dalla Nigeria e il 10% dalla Guinea.Sono 19.740 i minori stranieri non accompagnati che hanno fatto richiesta d’asilo in Ue nel 2018: sono diminuiti di oltre un terzo rispetto al 2017 (quando erano 31.395) e sono al di sotto dei livelli del 2014 (23.100), anno in cui è stato osservato il primo aumento, dopo un periodo di numeri costanti (circa 12 mila all’anno, tra il 2008 e il 2013). Lo rivelano i dati diffusi oggi da Eurostat.

A livello europeo oltre la metà minori non accompagnati dei richiedenti asilo nel 2018 sono cittadini di sei paesi: Afghanistan (16%), Eritrea (10%), Pakistan o Siria (entrambi 7%) e Guinea o Iraq (entrambi 6%). Tra gli stati membri con più di mille richiedenti asilo considerati minori non accompagnati, le richieste sono aumentate rispetto all’anno precedente nel Regno Unito (700 nuovi minori non accompagnati nel 2018 rispetto al 2017, + 30%), Grecia (200, +8%).