Napoli, due giorni su Connessioni Mediterranee

0
261
Napoli

Il ruolo che i centri museali hanno nella promozione del dialogo interculturale, della conoscenza e dell’integrazione sociale sarà al centro della due giorni di Napoli “Connessioni Mediterranee”.

L’appuntamento si svolgerà il 3 e 4 ottobre nel convento di San Domenico Maggiore e fa parte del calendario di approfondimenti del Forum Universale delle culture di Napoli e Campania: propro per approfondire il ruolo dei musei e rafforzare la rete culturale del Mediterraneo, l’Associazione Cidac (Città d’Arte e Cultura) ha invitato a Napoli i direttori di alcuni dei musei di arte contemporanea più all’avanguardia d’Europa: alla discussione parteciperanno i direttori dei musei di arte contemporanea di Napoli, Bergamo, Tirana, Malaga, Zagabria, Marsiglia, Lubiana che racconteranno ciascuno la propria esperienza, illustrando le proprie best practice e confrontandosi con studiosi e curatori di rilievo internazionale.

”Nell’ambito del Forum Universale delle Culture – spiega dichiara Andrea Cernicchi, presidente del CIDAC – sarà utile per confrontare le esperienze di alcune città italiane con altre europee. Dal convegno ci aspettiamo di avviare proficue collaborazioni fra musei e città diverse per incoraggiare e sostenere il linguaggio universale dell’arte”. Napoli al centro del Mediterraneo, crocevia di incontri, attività e sperimentazioni, in particolare nel campo delle arti figurative contemporanee, vocazione ancora ben testimoniata dalle numerose gallerie presenti in città e nella regione oltre che dalle collezioni e dalla rilevante attività di mostre dei suoi musei.

Negli ultimi due decenni le attività legate all’arte contemporanea si sono infittite e rapidamente diffuse anche nei paesi della sponda sud e della sponda est del bacino mediterraneo, come testimoniano alcuni importanti musei. Il convegno, informano gli organizzatori, porrà dunque un’attenzione specifica al tema dell’integrazione euro-mediterranea a partire dal patrimonio culturale contemporaneo dei vari Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum.

Tra i relatori attesi Giacinto Di Pietrantonio, Direttore della GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo); Fernando Frances, Direttore del CAC di Malaga; Thierry Ollat Direttore del MAC di Marsiglia; Snjezana Pintaric, Direttrice del MSU di Zagabria; Bojana Piškur Senior Curator MSUM Lubiana; Artan Shabani Direttore della Galleria Nazionale d’Arte di Tirana; Angela Tecce, Direttrice del Museo di Castel Sant’Elmo a Napoli che ospita un Museo del ‘900.

Scritto da redazione