Storie illustrate – 25 novembre end the game of violence

0
36
25 novembre decolonize

La violenza che le donne migranti vittime di tratta subiscono è sistemica e presente ad ogni tappa del loro viaggio. Tale violenza, fisica e psicologica, è riprodotta nel reclutamento, nel viaggio, nelle torture, negli abusi che vivono dal paese di origine fino in Italia. Sono soprattutto donne e ragazze nigeriane che arrivano nel nostro Paese ad essere le vittime di un affare da miliardi di euro che arricchisce trafficanti di esseri umani sotto l’indifferenza  dell’Italia e dell’Europa.

La tratta unisce diversi agenti di una solida rete criminale transnazionale che fa leva sulle violenze sistemiche, la scarsa scolarizzazione e la povertà che affliggono la Nigeria, e quindi il desiderio di riscatto dei suoi abitanti, e dietro la falsa promessa di un lavoro dignitoso nel nord del mondo li rende vittime di sfruttamento sessuale e lavorativo. Anticipando i costi di un lungo e faticoso viaggio, vengono istituiti debiti altissimi, a cui le giovani donne fanno fatica a sottrarsi, costrette da riti voodoo eseguiti all’interno della società nigeriana. Assoggettate ai trafficanti e costrette allo sfruttamento sessuale, arrivano in Italia dove la violenza continua spesso sulle strade, alimentata dai numerosi clienti italiani. Per questo è importante il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.


Il 25 novembre si è manifestato in tutto il mondo in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Negli interstizi della nostra società rimangono troppo invisibili le vittime di una violenza profonda che nonostante sia riconosciuta e contrastata a livello legislativo, non verrà mai sradicata se non si intraprendono azioni concrete di intervento a livello internazionale.