Siria, il sostegno della Caritas agli sfollati

0
9
Siria

La rete internazionale delle Caritas è al fianco di Caritas Siria per l’assistenza agli sfollati che, a seguito dell’attacco della Turchia nel nord‐est del Paese, si stanno concentrando nell’area di Raqqa, Hassake e Tamr. Al momento vi sono 33 centri allestiti dalle Nazioni Unite. I bisogni sono rilevanti data la carenza di cibo e acqua.

Caritas Siria è presente nella zona con l’ufficio regionale di Hassake, già attivo nell’assistenza di sfollati e comunità locali vulnerabili. 

Attraverso la Caritas di Roma è possibile contribuire alle attività svolte dalla Chiesa siriana. 

Con l’arrivo di nuovi sfollati sta allestendo alcuni centri di accoglienza per circa 700 persone ed ha distribuito acqua potabile a 500 famiglie in 14 centri. Tra gli sfollati anche anziani e casi che necessitano di trattamenti sanitari continui. Circa la metà sono bambini. Data la fluidità della situazione è difficile al momento prevedere lo sviluppo degli interventi in corso. Da una prima valutazione emergono i seguenti bisogni: serbatoi di acqua per i centri di accoglienza, acqua potabile, cibo, materiale per igiene personale, latte per bambini, materassi, coperte, materiale sanitario, utensili da cucina, pannolini per bambini e pannoloni per anziani, vestiti. Una valutazione delle priorità in coordinamento con altre organizzazioni umanitarie è in corso.