Reggio Calabria, Corpi recuperati in mare dopo naufragio al largo della Libia

0
531

Il sole è gia alto quando iniziano a scendere sul molo del porto di Reggio Calabria i migranti salvati dalla nave Vega della Marina Militare.

 Scendono con calma e senza far rumore i 629 migranti (419 uomini, 138 donne e 72 minori di varia nazionalità (Pakistan, Libia, Senegal, Eritrea, Nigeria, Siria, Marocco e Somalia) dopo aver viaggiato per giorni, adesso si sentono al sicuro e anche se sulla nave che li ha portati, finalmente, in Europa, ci sono i corpi senza vita di 45 naufraghi, c’è chi accenna un sorriso, timido, di felicità e alza le mani al cielo facendo il segno di vittoria.
A parlare è il tenente di vascello Raffaele Martino.