Migranti, Asgi: “Gli accordi con la Libia siano pubblici e discussi in Parlamento”

0
9255
salvataggi migranti

Gli accordi tra Italia e gli altri Paesi africani, tra i quali la Libia, per fermare i profughi siano pubblici, vengano discussi e approvati dal Parlamento. È quanto chiede l’Associazione studi giuridici sull’immigrazione (Asgi), che oggi a Milano ha presentato il Manifesto per un “Programma di riforma delle norme italiane in materia di diritto dell’immigrazione, asilo e cittadinanza”. “L’articolo 80 della Costituzione prevede che gli accordi internazionali di natura politica siano ratificati dal Parlamento – spiega Gianfranco Schiavone, vicepresidente dell’Asgi -. Mi meraviglio che nessun parlamentare si sia alzato per dire che gli accordi che il ministro Minniti sta facendo con i Paesi africani debbano poi essere discussi da Camera e Senato”.

La presentazione del Manifesto avviene nello stesso giorno in cui il ministro dell’Interno incontra i rappresentati dei governi di alcuni Paesi africani. “Finora i testi degli accordi non sono stati resi pubblici – aggiunge Lorenzo Trucco, presidente dell’associazione -. E poi non si possono fare accordi con chiunque, non si può ignorare che in alcuni Paesi ci sono dittatori”. “Finora purtroppo il ministro ha attuato una politica di chiusura verso i migranti. Non c’è differenza da quello che farebbe un governo di destra”, commenta Gianfranco Schiavone.