Lirea, Ecco gli scenari futuri per l’integrazione delle vittime di tratta

0
26
lirea

Si terrà il 25 e il 26 ottobre la conferenza finale online

È possibile un modello che integri – socialmente e professionalmente – le persone Vittime di Tratta? È quello che il progetto LIREA ha voluto indagare, producendo un modello di Best Practice che ha coinvolto Associazioni, Università e Società Civile in Italia, Malta, Grecia, Cipro e Austria.

Capofila del progetto Europeo LIREA è CISMe – Cooperativa per l’innovazione e lo sviluppo del Meridione – con sede a Reggio Calabria in Italia. Ambizione del progetto è stato lavorare con un approccio “bidirezionale”. Infatti, l’attività ha interessato sia gli stakeholder di paesi europei che le Persone Vittime di Tratta di paesi terzi. 

La metodologia per il supporto alle vittime si è basata sull’approccio multi-agenzia e multi-professionale che pone le persone al centro della relazione di cura. L’approccio di genere ai bisogni specifici delle donne che sono anche le vittime della tratta è importante. 

La tratta e lo sfruttamento sessuale sono sempre più forzati dai fenomeni migratori, e il sistema di accoglienza sta diventando sempre più un’interfaccia con le donne che nascondono una situazione di violenza e sfruttamento già nel paese di origine e che si perpetua nel paese di arrivo.

Questo sembra essere il punto di partenza per un cambio di paradigma metodologico e normativo nella ricerca e nell’analisi per ciò che riguarda il tema del Trafficking in Human Beings (THB). 

In occasione della Conferenza Finale (che si terrà in modalità on line) saranno condivise le Storie delle Donne vittime di Tratta, saranno raccontati i numeri che il progetto può vantare con orgoglio e saranno prefigurati i futuri scenari possibili. All’appuntamento parteciperanno rappresentanti di alcune Ambasciate di Paesi Terzie delle Camere di Commercio. E’ previsto un momento dedicato alla Stampa nazionale e locale.

Il progetto LIREA (Life is REborn from the Ash) è un progetto co-finanziato dall’European Programm linea AMIF (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione).