Istruzione globale per una cittadinanza globale: una risposta alla crisi di migranti e rifugiati

0
270
Istruzione globale per una cittadinanza globale: una risposta alla crisi di migranti e rifugiati

Le tecnologie digitali applicate alla formazione permettono la creazione di nuovi modelli di università interconnesse che consentono a tutti l’accesso a un Sapere di qualità. Questi nuovi modelli accademici possono diventare una risposta concreta ai bisogni del cittadino del XXI secolo ed essere utili ad affrontare la crisi dei migranti e dei rifugiati con proposte formative che favoriscano la loro integrazione nei Paesi ospitanti.

Su queste tematiche si sviluppa la Conferenza Internazionale dell’EADTU 2016. “The Online, Open and Flexible Higher Education – Enhancing European Higher Education: Opportunities and impact of new modes of teaching”, che l’Università Telematica Internazionale Uninettuno ha organizzato in occasione del suo 10° anniversario. La Conferenza internazionale si svolge a Roma dal 19 al 21 ottobre: un evento unico al quale parteciperanno più di 550 tra rappresentanti istituzionali, delegati, rettori, docenti e ricercatori provenienti da diversi Paesi del mondo: Stati Uniti, Canada, Argentina, Sud Africa, India, Libano, Emirati Arabi, Marocco, Russia, Giappone e i Paesi europei. Inoltre i ricercatori e i numerosi esperti presenteranno i risultati delle loro ricerche nel settore delle tecnologie digitali applicate alla formazione. Proposte e resoconti prodotti durante i giorni della Conferenza, confluiranno nella “Dichiarazione di Roma”, che sarà presentata a chiusura dei lavori il 21 ottobre.
La Conferenza si apre mercoledì 19, alle ore 14.30, all’Auditorium della Pontificia Università Antonianum (Viale Manzoni, 1), con una sessione plenaria dal titolo “Network tra università tradizionali e on line per una cittadinanza globale”. Intervengono: il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini; il rettore della Smart University di Dubai e Presidente del consiglio di amministrazione dell’Istituto UNESCO per le tecnologie in materia di istruzione, Mansoor Al Awar; il ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori e Gran Cancelliere della Pontificia Università Antonianum, Fr. Michael Perry; il rettore dell’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO, Maria Amata Garito; il presidente EADTU e rettore dell’Università a distanza olandese, Anja Oskamp.

Scritto da redazione