Il Procedimento di protezione internazionale, umanitaria e “Speciale” Questioni aperte di natura processuale (e non solo)

0
20

Martedì 18 febbraio, alle 14.30, presso l’Aula Giallombardo della Corte di cassazione a Roma, si terrà l’incontro dal titolo Il procedimento di protezione internazionale, umanitaria,“speciale”, promosso dalla rivista Questione Giustizia. 

Il seminario vuole offrire un primo momento di riflessione ed approfondimento sulle questioni maggiormente dibattute nei giudizi di merito e di legittimità, attraverso un metodo che preveda il maggior coinvolgimento possibile nella discussione. A questo primo incontro ne seguiranno altri, relativi a tematiche e problemi controversi che segnalati dai partecipanti e dagli interessati. L’intento è quello di creare un circuito formativo condiviso, segnato da appuntamenti periodici, che accompagni la trattazione di questa rilevante e complessa disciplina giuridica.

L’incontro, coordinato da Carlo De Chiara, Corte di cassazione, si aprirà con i saluti introduttivi di Giovanni Mammone, Primo Presidente di Cassazione, e del Procuratore Generale Giovanni Salvi.  

Nella prima sessione – “Oneri di allegazione, credibilità, dovere di cooperazione istruttoria” – interverranno Francesco Antonio Genovese, Corte di cassazione, Paolo Comoglio, Università di Genova, Luca Minniti, Tribunale di Firenze.

La seconda sessione “Il dovere di cooperazione istruttoria nel procedimento di protezione internazionale” vedrà gli interventi di Rita Russo, Corte di cassazione, Fabrizio Del Rosso, Università di Bari, Martina Flamini, Tribunale di Milano. 

Nella terza sessione, “Comparazione delle parti e audizione del ricorrente nel giudizio di merito” interverranno Guido Federico, corte di Cassazione, Luciana Sangiovanni, Tribunale di Roma, Guido Savio, Foro di Torino.

Infine, sul tema “Il decreto interministeriale sui paesi di origine sicuri” interverranno Giovanni Arnone, Ufficio del massimario e Chiara Favilli, Università di Firenze.  Concluderà i lavori Maria Acierno, Corte di Cassazione.