George Floyd, anche l’Italia è pronta a scendere in piazza contro il razzismo

0
63
bologna proteste contro il razzismo

Mentre l’America infiamma per la morte di George Floyd, il 46enne afroamericano ucciso lo scorso 25 maggio dalla polizia a Minneapolis dopo essere stato bloccato a terra e soffocato, ecco che anche l’Italia trova la forza e il coraggio di organizzarsi e lanciare la protesta pacifica. Le violenze razziali, i soprusi subiti dai neri, dagli islamici, dalle donne bruciano sulla pelle dei tanti italiani con backgraound migratorio, seconde generazioni e non, e per questo ecco che la chiamata corre veloce sui social. 

“Ican’t breathe Roma” nasce come protesta pacifica per George Floyd. È importante essere presenti per dimostrare che il mondo sta guardando e sta reagendo, dicono gli attivisti di #AssociatedExperts di Razzismo Brutta Storia. In tante città italiane nei prossimi giorni, dunque, si scenderà in strada e tra gli organizzatori ci sono anche i Neriitaliani.blackitalians, il gruppo numeroso nato su Fb e molto attivo con il suo presidente Amin Nour che durante questa quarantena da Covid19 ha utilizzato la sua pagina personale su FB per parlare di Africa e colonialismo con esperti.

Gli organizzatori raccomandano la distanza sociale e l’utilizzo della mascherina e ribadiscono che non è ammessa nessun tipo di violenza fisica e /o verbale in quanto la protesta è pacifica. Di seguito gli appuntamenti:

UDINE – 6 giugno ore 15 Piazza della Libertà – Black Lives Matter Friuli

BOLOGNA – 6 giugno ore 19 Piazza Maggiore  I Can’t Breathe – Flash Mob

FIRENZE – 6 giugno ore 19.30 Consolato U.S.A. Firenze – Protest in Solidarity with Black Lives Matter


TRENTO – 6 giugno ore 16.30 Piazza Duomo

TORINO – 6 giugno ore 15 Piazza Castello I Can’t Breathe – Flash Mob a Torino

NAPOLI – 6 giugno ore 15 Consolato Americano Giustizia per George Floyd ! Against police violence worldwide (iniziativa di singoli)

PALERMO – 6 giugno ore 16 Piazza Castelnuovo JUSTICE FOR GEORGE FLOYD: CONTRO IL RAZZISMO

BARI – 6 giugno ore 11 Piazza Umberto I Flash Mob Pacifico contro Il Razzismo E Discriminazioni

GENOVA – 6 giugno ore 10 Ponte Monumentale via XX Settembre Manifestazione Pacifica (iniziativa di singoli)

VICENZA – 6 giugno ore 9:30 Piazza Castello (iniziativa di singoli) 
UNITED WE STAND

PADOVA – 6 giugno ore 16 Zona Porta Savonarola Via Raggio di sole 
We can’t breathe

MESTRE – 6 giugno ore 18 Piazzale Donatori del Sangue Black Lives Matter – Presidio a Mestre

CATANIA – 6 giugno 2020 ore 18 Piazza Stersicoro Le Nostre Vite Contano, Giustizia Per Floyd! Presidio a Catania

CATANZARO– 6 giugno ore 17:30 in Piazza Prefettura

ROMA – 7 giugno ore 11 Piazza Del Popolo – (Cambio luogo per numero elevato partecipanti, non sarà più a Piazza Santi Apostoli ma a Piazza del Popolo)  

MILANO – 7 giugno ore 16 Piazza Duca D’Aosta -Stazione centrale- Black lives matter – il razzismo non fa respirare

MESSINA – 7 giugno ore 18 Piazza Unione Europea

PISA – 7 giugno ore 17 – Piazza XX settembre I CAN’T BREATHE | FLASH MOB

BRESCIA – 9 giugno ore 17 Piazza Vittoria
PARMA – 9 giugno ore 18 Piazza Garibaldi

REGGIO CALABRIA – 9 giugno ore 18 Piazza Italia

LECCE – 11 giugno ore 18:30 Piazza Sant’Oronzo
TREVISO – 12 giugno ore 15:30 Stazione dei treni.
CASERTA – 14 giugno ore 11 davanti alla Reggia

Il razzismo non fa respirare.

In Italia #BlackLivesMatter significa affrontare l’afrofobia.
In Italia #BlackLivesMatter è smettere di identificare il corpo nero come corpo straniero.
In Italia #BlackLivesMatter vuol dire mettersi in ascolto e dare voce alle persone nere e razzializzate. In Italia #BlackLivesMatter vuol dire rinunciare ai propri privilegi e mettere in discussione un sistema che concede a pochi di vivere sulle spalle di molti.

In Italia #BlackLivesMatter significa non rimandare più la riforma per la cittadinanza. Il razzismo non fa respirare.
È come polvere nell’aria. Sembra invisibile, anche quando ti toglie il respiro fino a farti soffocare.
Se si fa entrare il sole invece riesci a vederlo: è ovunque.
Fino a quando faremo luce, avremo la possibilità di eliminarlo ovunque esso sia. Ma dobbiamo essere vigili, perché è sempre nell’aria.