Conoscimi prima di parlare

0
710

Non giudicarmi per il colore della mia pelle; non giudicarmi per i miei rasta; non giudicarmi per il mio modo di vestire; non giudicarmi per il mio sorriso, non giudicarmi per le mie azioni, perchè non mi conosci. Le mie azioni non rilevano chi io sia, il mio sorriso non ti dice come mi sento, perchè ciò che io sono all’esterno e ciò che sono all’interno sono due persone diverse. Le mie azioni, le mie parole e i miei sorrisi non ti potranno mai dire come realmente sono, quindi avvicinati a me e chiedi se vuoi sapere qualcosa perchè ciò che vedi di me esternamente e ciò che sono io internamente è differente come la distanza che c’è tra il cielo e la terra. Sono come una casa con una brutta facciata ma con una struttura solida. Sono come un libro con una brutta copertina ma all’interno con bellissime parole che scoprirai solo se lo aprirai e leggerai. Potrete giudicarmi cattivo o buono ma la mia persona rimarrà pura. Non potrete mai distruggermi . Hey! Hey! Signore, uomo, conoscimi prima di parlare.

Ebrima Singhateh

Scritto da Sbrina Singhateh

Articolo precedenteAndata e ritorno
Articolo successivoArrivo
Paola Suraci
Giornalista indipendente. Mi occupo di Sud, di terre dove l'emarginazione ha diverse facce. Racconto storie di uomini e donne che lottano per non arrendersi, per cambiare, racconto un altro Sud che spesso non ha voce. Guardo al Mediterraneo e ai fenomeni migratori auspicando la mescolanza di culture.