Caritas Trapani, arrestato don Librizzi per reati sessuali sui migranti

0
273
Caritas Trapani

Non è bastato il deserto, le guerre, gli scafisti, il viaggio nel Mediterraneo, le speranze deluse. Nella notizia dell’arresto di don Sergio Librizzi, direttore della Caritas diocesana di Trapani, c’è il senso di una speranza delusa più e più volte. Le accuse mosse nei confronti del prelato sono pesanti: violenza sessuale e appropriazione indebita.

“I reati a sfondo sessuale – dice il procuratore di Trapani, Marcello Viola – riguardano diversi soggetti, minorenni e maggiorenni, tutti extracomunitari con cui il sacerdote aveva contatti per via della sua posizione all’interno della Caritas”. Don Librizzi avrebbe utilizzato i suoi “poteri” per estorcere favori sessuali in cambio, ad esempio, del rilascio di documenti. “Un filone d’indagine intrecciato – spiega Viola – che si è avvalso sia di intercettazioni che delle dichiarazioni di alcune delle vittime”. Don Librizzi è stato fermato dagli agenti del corpo forestale mentre si accingeva a dire messa nella chiesa di San Pietro. Le indagini sono condotte dal procuratore Marcello Viola e dai sostituti Paolo Di Sciuva, Andrea Tarondo e Sara Morri.
La Curia vescovile di Trapani esprime in un comunicato “dolore e amarezza” per l’ordinanza di custodia cautelare che ha raggiunto questa mattina don Librizzi. In attesa che la magistratura “faccia il suo corso”, il sacerdote è stato sollevato “per prudenza” da tutti gli incarichi pastorali, informa la diocesi, che conclude: “Confidando nell’operato della magistratura a cui assicuriamo il massimo della collaborazione per l’accertamento della verità, chiediamo alla comunità ecclesiale d’intensificare la preghiera coscienti dalle parole del Vangelo che solo la Verità rende liberi”. Un quadro fatto di disperazione, speranze e delusioni, in una terra che accoglie ma che, spesso, si contraddice, un viaggio che infrange le proprie aspettative laddove si ha l’illusione dell’approdo. Nelle verità nascoste dentro un tabernacolo.

Scritto da Farida Criseo