Reggio Calabria, Prima celebrazione del Vesal al Tempio Buddhista

0
527
tempio buddhista

Ad un anno esatto dalla consacrazione ufficiale del tempio, al Santha Buddha Vihara – Tempio Buddhista di Reggio Calabria sito al n. 58 di Viale Messina, domenica 28 maggio 2017 si celebrerà il Vesak, giorno santo e più grande festa buddhista celebrata in tutto il mondo, che commemora la nascita, l’illuminazione e il parinirvana del Buddha storico Gautama Siddharta. Proclamato giornata d’importanza mondiale dalle Nazioni Unite per il messaggio universale di pace e gioia che da oltre due millenni trasmette all’umanità, ed unica festività buddhista riconosciuta dallo Stato italiano, il Vesak rappresenta un momento ideale per riflettere sull’importanza della pace interiore come condicio sine qua non e più solido fondamento per la pace nel mondo.

Le celebrazioni inizieranno alle ore 9.00 e si concluderanno alle ore 20.30. Un’intera giornata scandita da Insegnamenti di alta filosofia buddhista; dana (l’offerta rituale del pranzo ai monaci da parte della comunità laica; meditazioni guidate su samatha (calmo dimorare), vipassana (visione profonda), e metta (amorevole gentilezza o amore incondizionato); canti di sutta (gli insegnamenti del Buddha) in lingua pali (l’antica l’ingua indiana utilizzata dal Buddha per trasmettere i suoi insegnamenti) e benedizioni. Oltre ai tre monaci residenti del tempio, il Rev. Italie Dhammasila Thero (al secolo Dr. Silvio Strano, unico monaco italiano e reggino di nascita), il Rev. Wilachchiye Dhammavijaya Thero ed il Rev. Liyanwela Udithasiri Thero, giungeranno a Reggio per l’occasione altri quattro monaci provenienti dallo Sri Lanka e residenti in vari templi italiani.

La sacralità della giornata sarà inoltre sugellata dall’esposizione al pubblico della Sacra Reliquia del Buddha, donata al tempio reggino in occasione della sua apertura, da un antico monastero cingalese che la custodiva. La Sacra Reliquia -­‐ un frammento osseo del Perfettamente Illuminato -­‐ custodita all’interno di un meraviglioso stupa dorato e protetta da una teca di cristallo, rimarrà visibile per l’intero arco della giornata a beneficio di tutti coloro che ne entreranno i contatto. L’unica variazione al programma è rappresentata dall’annullamento della processione al seguito della grande statua del Buddha prevista, a causa delle interruzioni per i lavori di ripavimentazione del corso Giuseppe Garibaldi.

L’evento è aperto a tutti senza alcuna distinzione di fede e provenienza. I monaci e la comunità laica del tempio saranno lieti di ospitare e di condividere le benedizioni e gli auspici di questo santo giorno con quante più persone possibile.