Bologna per la Giornata del Rifugiato

0
466
Bologna per la Giornata del Rifugiato

Da lunedì 17 giugno fino a sabato 22, quattro eventi animeranno il territorio bolognese per la Giornata mondiale del Rifugiato: lo spettacolo teatrale “Il violino del Titanic”, messo in scena dalla Compagnia dei rifugiati, la conferenza “Terra d’asilo in Europa” e la presentazione di due libri, “Bene, mettiamo le parole in tavola” e “Indovina chi cucina stasera”. 

Si inizia con “Il Violino del Titanic” spettacolo della Compagnia dei Rifugiati del Teatro dell’Argine e ispirato al poema “La fine del Titanic” di Enzensberger. L’appuntamento si ripeterà dal 17 al 21 giugno, ogni sera alle 21, al circolo Arci della zona Roveri di Bologna. Lo spettacolo sperimenterà forme interattive: il pubblico entrerà nella plancia del Titanic e proverà in prima persona l’esperienza del naufragio. Giovedì 20, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, lo spettacolo sarà preceduto alle 19.30 da un aperitivo di benvenuto e dall’incontro dal titolo “L’accoglienza dello Sprar al di là dell’emergenza”, insieme a Alessandro Fiorini dell’associazione Asilo in Europa. La compagnia, nata 8 anni fa, è composta da oltre 50 attori provenienti da 16 Paesi diversi: attraverso un laboratorio teatrale permanente, ogni anno vengono accolti richiedenti asilo, rifugiati, lavoratori e studenti migranti, ma anche italiani che abbiano voglia di condividere un’esperienza attraverso la recitazione. L’ingresso è gratuito (tessera Arci obbligatoria a 5 euro) ma è necessaria la prenotazione ( info@itcteatro.it).Nella provincia bolognese, a Castel San Pietro Terme, venerdì 21 giugno alle 18 l’appuntamento “Emilia-Romagna Terra di Asilo in Europa”. Al dibattito parteciperanno Alessandro Fiorini, dell’associazione Asilo in Europa, e Bruno Riccio, docente di antropologia all’Università di Bologna. Interverrà anche l’assessore alle pari opportunità di Castel San Pietro Terme, Cristina Baldazzi.Sempre venerdì 21 giugno, alle 17.30, si terrà la presentazione del libro “Bene, mettiamo le parole in tavola”, curato da Giuseppina Parini e le operatrici della Casa dell’agave. L’incontro, che si svolgerà presso i giardini San Leonardo in via Belmeloro a Bologna, tratterà del progetto Sprar, percorso di accompagnamento socio sanitario per incentivare l’autonomia lavorativa ed abitativa delle persone che ne beneficiano. Durante il pomeriggio, per i più piccoli ci saranno laboratori e attività ricreative. Dopo la presentazione, verrà offerto un buffet multietnico, con intrattenimento con musica dal vivo. In chiusura, sabato 22 giugno alle 16.30 si svolgerà l’evento “Indovina chi cucina stasera” a Casa Rivani, a Bologna. In apertura, uno spettacolo di giocoleria marziale col fuoco, seguito da un ulteriore approfondimento del progetto Sprar. Alle 18.30 si svolgerà la presentazione dell’omonimo libro, che raccoglie ricette del Laboratorio di Cucina attivato presso Casa Rivani. A seguire, cena a buffet con piatti tratti dal libro e concerto di musica classica persiana. 

Scritto da redazione