“Anche noi…nati per donare”, al via la campagna per la donazione del sangue cordonale rivolta alle donne immigrate

0
387
Anche noi...nati per donare

Al via il nuovo progetto della Federazione Italiana Adoces (Associazioni Donatori Cellule Staminali) in collaborazione con AIB – Associazione Italiana Biblioteche, “Anche noi… Nati per donare” per poter garantire pari diritto di accesso alle donazioni e al trapianto di cellule staminali emopoietiche, che sarà presentato nel corso di una conferenza stampa martedì 10 dicembre 2013, ore 11,30 a Roma,  alla Camera dei Deputati -Palazzo San Macuto, Sala del Refettorio.

Destinatarie della nuova iniziativa di comunicazione nazionale sono le donne (e le coppie) immigrate e le portatrici di handicap sensoriali.
Attualmente nelle banche pubbliche italiane sono presenti 35 mila donazioni solidali, quasi esclusivamente provenienti da donne italiane. Molte di esse sono state utilizzate per i trapianti di malati italiani o di persone appartenenti all’etnia caucasica. Il fabbisogno nazionale dovrebbe essere almeno raddoppiato, inserendo anche unità che rappresentino le caratteristiche genetiche di tutti i cittadini che vivono nel nostro Paese e in ambito europeo. Il progetto messo a punto da Adoces intende sensibilizzare in maniera omogenea tutta la popolazione, permettendo alle mamme in attesa di un figlio che provengono da altri Paesi o sono affette da handicap sensoriali di conoscere la possibilità di destinare il sangue cordonale ad una delle 19 banche pubbliche italiane e di partecipare al programma di donazione solidale del sangue cordonale, al pari delle migliaia di madri italiane. Non solo, le loro donazioni consentiranno ai malati candidati al trapianto che provengono da paesi europei ed extra europei di trovare donazioni geneticamente compatibili per il trapianto di cellule staminali emopoietiche, di cui è ricco il sangue cordonale.

Scritto da redazione