Palermo, cittadini e associazioni in strada a favore dei migranti

0
416
teatro massimo di palermo

Cittadini e associazioni di 26 realtà di Palermo impegnate a sostegno degli immigrati domani, sabato 18 Febbraio, alle ore 16 si raduneranno a piazza Verdi davanti al teatro Massimo per la manifestazione  “Abbattiamo i muri. No alla guerra tra poveri per i diritti di tutti e tutte”. Il corteo proseguirà lungo la storica via Maqueda per poi fermarsi a piazza Bologni.
“Diciamo no: alla svolta repressiva del nostro governo sulle politiche dell’immigrazione e dell’asilo e agli accordi bilaterali con paesi terzi non sicuri – si legge nel documento sostenuto dalle associazioni e dagli organizzatori della manifestazione -. L’Unione Europea, in nome della difesa dei confini esterni, sta sacrificando tantissime persone che cercano soltanto una prospettiva di sopravvivenza; alla negazione dei diritti fondamentali, a partire dal diritto alla protezione internazionale, sulla base della provenienza nazionale. Non vogliamo hotspot, Cie o Cpr a Palermo e in nessun altro posto; all’esclusione delle persone vittime della tratta dal percorso sociale per il riconoscimento di un permesso di soggiorno per motivi di protezione; ai tanti minori stranieri abbandonati nelle strutture di Palermo e non solo, bloccati da ritardi ingiustificabili nel rilascio dei permessi per minore età, e dalla mancanza di sbocchi, una volta raggiunta la maggiore età; alle procedure sempre più restrittive adottate dalla questura di Palermo in particolare sui rinnovi dei permessi di soggiorno per lavoro autonomo (ambulanti); alla raffica di dinieghi che i richiedenti asilo stanno ricevendo e che temiamo abbiano come obiettivo finale la cancellazione del diritto di asilo; ai ritardi nell’applicazione della normativa che potrebbe consentire il riconoscimento di un permesso di soggiorno a chi denuncia un grave sfruttamento lavorativo; alla moltiplicazione dei centri di espulsione, i rastrellamenti e il rimpatrio forzato degli ‘irregolari'”.