Immigrazione, La croce di Libia

Anna Foti

0
773
Croce della Libia

A Roccella Jonica, in Calabria, punto di approdo di migranti fin dagli albori di questo esodo inarrestabile, l’artista originario di Caulonia, Enzo Niutta, propone una riflessione profonda e necessaria sulle migrazioni. 

Adagiata sul muro antico dell’ex convento dei Minimi Paolotti della cittadina Jonica, assurge a monito silenzioso, la sua opera “Croce di Libia”, realizzata con ciò che il mare ha restituito alla spiaggia di una delle tristemente note carrette di mare. Esposta in occasione della mostra “Presenze, i fantasmi del mare” nell’ambito del progetto ideato dalla scrittrice Antonella Iaschi, essa è poi rimasta nell’antica struttura per testimoniare ciò che continua ad accadere mentre, con donne, uomini e bambini, naufragano anche le nostre coscienze.